L'artblog con gli occhi ben aperti sul mondo! *-*
Contattatemi se siete interessati all'acquisto di tavole originali...

QUESTO BLOG POTREBBE UTILIZZARE DEI COOKIES DI PROFILAZIONE, PROPRI O DI TERZE PARTI, LEGATI ANCHE ALLA PRESENZA DEI "SOCIAL PLUGIN". SE PER TE VA BENE, PROSEGUI PURE NELLA NAVIGAZIONE, ALTRIMENTI GESTISCI PER CONTO TUO I COOKIES CHE VUOI DISABILITARE. + INFO

venerdì 15 settembre 2017

domenica 10 settembre 2017

KING (Fan Art)


Fanart di King¹, realizzata con inchiostrazione tradizionale.


Di seguito, le varie fasi del work in progress:
matita, sketch1

matita, sketch2

matite definitive (prima dell'inchiostrazione)

domenica 16 luglio 2017

DISEGNI DI LUGLIO

La diseconomia applicata al disegno: produrre tutta questa serie di bozzetti per arrivare ad un'illustrazione semplicissima (che, chiaramente, una volta finita non ti soddisferà comunque). Quando questo succede (e succede spesso), vuol dire che qualcosa si è inceppato nell'ideazione del disegno o nel processo di ragionamento che porta al risultato finale.
Capire cosa sia quel  "qualcosa" è praticamente impossibile, anche a posteriori... dopo un milione di ragionamenti. 

Odio feroce, in quei momenti.

QUASI tutti i bozzetti cartacei messi insieme

un passaggio continuo dal bozzetto cartaceo alla correzione con Photoshop


inchiostrazione tradizionale (con pennarelli vari)

inchiostrazione definitiva (corretta in Photoshop)

lunedì 10 luglio 2017

PETUNIA, LA MICIA SAGGIA

Quando arriva l'estate, la nostra cara micia di quartiere, la dolce e paffutella Petunia, perde circa 43 kg di pelo, arrivando a sfoggiare una forma fisica invidiabile (che porta in giro con una certa classe e noncuranza, ma senza ostentazione). 

Da quando la conosco, non si è mai preoccupata della prova costume e se ne è sempre sbattuta allegramente dei giudizi degli altri. Non legge stupide riviste dove in una rubrica si parla di diete miracolose che ti stroncano il giro vita in una settimana e in quella dopo un'illuminata psicologa ti dice che devi accettarti per quella che sei, perciò evviva la ciccia o viva le ossa quando quasi ti affiorano sottopelle. 

Lei se ne frega se viene avvicinata da un gatto con gli addominali scolpiti o un altro spelacchiato con la panza: per lei sono soltanto altri due gatti arrapati che lottano per il territorio o cercano di saltarle addosso (o entrambe le cose). Ma lei è una signora e come tale non ci tiene mica tanto a sbandierare ai quattro venti con chi è andata o perché; se le è piaciuto oppure no.

Se ha voglia di andare da qualche parte ci va da sola, non raduna un gruppo di altri gatti, non chiede il consenso a nessuno e soprattutto non parla male di gatti non presenti lì quel momento. E quando ci arriva, che sia al fresco sotto una macchina nuova o giù, in fondo al vecchio negozio di alimentari, se ne strafrega di fare foto per far sapere ad altri gatti (specialmente a quello con la panza e a quello con gli addominali) che lì si sta meglio che di là. Si gode il fresco, la carezza del grande bambino con la testa pelata, il cibo quando glielo regalano ma pure quello che si procaccia da sola. 
Se amasse l'acqua andrebbe al mare, ma solo per farsi una bella nuotata o per usufruire di una bella, gigantesca lettiera come da queste parti non se ne sono mai viste e non se ne vedranno mai. 
Petunia, la micia fisarmonica che non si preoccupa della linea e va verso le cose che le fanno bene (scappando da quelle che le fanno male) è davvero una micia saggia. 


Sii come Petunia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...